Polo Universitario Città di Prato

Perchè iscriversi a Prato?

Il Polo Universitario “Città di Prato” non è solo un luogo dove seguire lezioni ma prima di tutto una piazza vissuta da studenti che producono idee, conoscenza e innovazione. Quali sono i motivi per preferire Prato? Noi ti diamo almeno cinque buoni motivi...gli altri scoprili tu!

I nostri punti di forza

  • Collegamento tra ricerca e didattica
  • Innovazione e sperimentazione
  • Stage aziendali   
  • Dialogo con il territorio 
  • Sbocchi lavorativi

Collegamento tra ricerca e didattica

Nel Polo di Prato sono presenti 15 laboratori di ricerca che lavorano, singolarmente o in maniera collaborativa, su progetti di carattere nazionale e internazionale. Il rapporto tra didattica e ricerca è strettissimo per diversi motivi: gran parte dei ricercatori svolgono anche attività di docenza;la contiguità fisica tra laboratori e aule permette un facile e informale accesso da parte degli studenti alle strutture di ricerca; i laboratori spesso sede di tirocinio.

Stage aziendali

Il Polo di Prato può vantare una consolidata esperienza nella gestione dei tirocini universitari, sia attraverso il servizio di Orientamento Stage (matching tra domanda e offerta tirocini) che attraverso il servizio di Amministrazione Stage (gestione pratiche amministrative tirocini).

Sbocchi lavorativi

La forte sinergia tra didattica accademica e mondo produttivo porta a importanti percentuali di inserimento nel Mondo del Lavoro. L’indagine sui laureati svolta nell'ottobre 2005 rileva un'occupazione del 75% ad un anno dal conseguimento della laurea. Del rimanente 25%, il 14 prosegue gli studi e solo l'11% risulta momentaneamente non occupato.

 

Innovazione e sperimentazione

La forte vocazione sperimentale alla base dell’insediamento pratese è sicuramente rimasta un elemento caratterizzante della didattica della Sede. Il riconoscimento di una didattica moderna e innovativa è venuto anche dall’UE (Unione Europea) che ogni anno ha contribuito al sostegno dei Corsi attivati a Prato, attraverso il finanziamento, tramite FSE (Fondo Sociale Europeo) dei progetti presentati.

Dialogo con il territorio

Il Polo di Prato di avvale di un Comitato di Orientamento Professionale (COP), un organo statutario del PIN Scrl. Il COP è costituito dai Presidenti e coordinatori dei corsi di studio, dai rappresentanti degli enti territoriali, delle associazioni di categoria del tessuto locale. Questo importante strumento garantisce un continuo dialogo che fornisce orientamenti e stimoli per la progettazione dell’attività didattica, promuovendo l’inserimento dei laureati nel mondo del lavoro.